Obala 46, 51511 Malinska, Hrvatska

Musei e gallerie

Galleria di San Nicola, Collezione archeologica Cickini e Il museo del convento di Santa Maria Maddalena...

Galleria di San Nicola

La galleria di San Nicola è situata lungo la riva di Malinska e tra maggio e ottobre ha in esposizione varie opere d’arte di rinomati artisti croati. Nel corso dell’anno le sue porte sono aperte alle opere di bambini, dilettanti e giovani artisti croati non ancora affermati.
Dal 2000 a oggi, la galleria di San Nicola fa parte della lista delle gallerie riconosciute dalla Repubblica di Croazia.

 

photo by: Ivica Brusić – Brujo

Collezione archeologica Cickini

Nei pressi del centro di Malinska è presente la mostra permanente della collezione archeologica Cickini a San Vito Miholjice. Si tratta di una collezione preziosa, fatta di frammenti di mobili liturgici in pietra e di sculture architettoniche decorate. Dall’omonima località paleocristiana provengono parti della parete in pietra, i capitelli e le lastre, i motivi di varie forme di croci e bifore. Il sito del Complesso della chiesa è situato nella foresta di Cickini e secondo gli esperti risale al periodo che si estende dal V al VII secolo. La foresta è situata a soli 15 minuti a piedi dalla Collezione archeologica, nell’ex-panificio locale.

 

Il museo del convento di Santa Maria Maddalena

Nell’ambito del convento francescano di Santa Maria Maddalena si trova il museo del convento, che custodisce la collezione di opere d’arte ecclesiastiche e i resti archeologici delle zone circostanti.

Nella biblioteca del convento sono disponibili gli scritti in glagolitico risalenti al XVII e XVIII secolo, che riguardano in genere la vita quotidiana dei frati. Al convento appartengono anche altri 76 scritti in glagolitico: registri, libri capitolari, libri dei ricavi e costi, libri notarili, fogli dei messali, breviari e codici. Il toš (mulino) del convento del 1846, utilizzato per la lavorazione delle olive, è stato completamente conservato. In passato veniva utilizzato dagli abitanti di Porat e delle località limitrofe. Sulle pareti del toš sono ancora presenti gli attrezzi agricoli risalenti alla fine del XIX secolo, mentre il museo ospita una barca in legno, detta zoppolo, scolpita a partire da un largo pezzo di legno. Si tratta di uno dei tre esemplari ancora conservati. Il museo vanta anche una ricca collezione etnografica.

Il lapidario glagolitico è situato nel cortile all’aperto, e sulle pareti sono affissati i rilievi dei monumenti glagolitici epigrafici più famosi della Croazia, dall’Iscrizione di Krk alla Lapide di Baška e tanti altri, per un totale di 14 rilievi.