Obala 46, 51511 Malinska, Hrvatska

L’olio di oliva dell’isola di Krk

L’olio extra-vergine di oliva dell’isola di Krk è dotato di marchio Dop.

L’olio extra-vergine di oliva dell’isola di Krk è dotato di marchio Dop. La maggior parte degli oli locali è prodotta tramite processi meccanici (spremitura a freddo) e sono ottenuti da olive provenienti dagli uliveti locali.

Tra tutte le colture che fanno parte della vasta tradizione agricola dell’isola di Krk, il ruolo più importante spetta all’affascinante oliva, proprio grazie all’inestimabile olio che produce.

L’obiettivo del turismo legato all’olio di oliva è quello di trasmettere agli amanti di questo sano olio la sua storia, le sue caratteristiche e i metodi di produzione. La Croazia è diventata una destinazione in grado di offrire questo tipo di turismo proprio grazie al suo grande amore per la coltivazione e la manutenzione degli uliveti, e per l’attenzione rivolta alla tempestiva raccolta delle olive e alla produzione di olio di oliva di grande qualità.

Nel 2016, l’olio di oliva dell’isola di Krk è stato registrato e ha ottenuto il marchio Igp, per essere protetto sul mercato comune dell’UE, come in precedenza è stato fatto con il prosciutto dell’isola di Krk. L’azione tra fattori locali naturali, varietà autoctone, fattori umani e la tradizione della coltivazione dell’olivo e della produzione dell’olio ha avuto come risultato un prodotto denominato Olio di oliva dell’isola di Krk, capace di riflettere le caratteristiche tipiche dell’intero territorio dell’isola.

Nel 2016, al New York International Olive Oil Competition (NYIOOC), una competizione prestigiosa a livello mondiale per l’olio di oliva, nota anche come Grammy dell’olio di oliva, gli oli croati hanno vinto il doppio delle medaglie rispetto agli anni precedenti. La medaglia d’oro è stata conferita a un olio di oliva proveniente dagli uliveti di Dubašnica!

 

Olio di oliva di Dubašnica

Le olive e gli uliveti dominano il panorama di Dubašnica. Circondano Malinska, dall’antico villaggio Sršići fino a Porat, e sorgono accanto alle case e negli orti. La tanto acclamata oliva cresce sull’isola dai tempi più antichi. I Liburni, che popolavano queste zone nel I secolo, dai fiumi Raša a Krka, chiamavano il loro olio oleum liburnicum e, come ottimo olio di oliva, lo esportavano verso l’Impero Romano. In queste zone l’uomo ha sempre vissuto con l’oliva, ha pregato con lei, l’ha nutrita e curata. Vengono potate a marzo e raccolte a partire da ottobre, quando gli uliveti si popolano e rivivono grazie alla presenza di raccoglitori, sia bambini che adulti.

A Dubašnica non esistono quasi più uliveti abbandonati. La maggior parte è coltivata, soprattutto vicino al mare. Lungo la salita verso Fumak o a Milovčići e Ljutići, gli uliveti sono in grado di conquistare tutti coloro che vi passano accanto.

Tra le varietà di oliva autoctone dell’isola di Krk vi sono la plominka, la drobnica, la daška, la debela, la rošulja e la slatka. Per poter portare il marchio Dop, l’olio di oliva deve contenere almeno l’80% di una singola o di più varietà di oliva tra quelle appena menzionate.

Esistono degli scritti risalenti al 1850 secondo i quali a Dubašnica venivano prodotti 46 200 litri di olio in addirittura 12 oleifici. Cento anni dopo sono state lavorate 300 tonnellate di olive, mentre negli ultimi anni vengono lavorate circa 100 tonnellate di olive. Negli ultimi anni, i giovani trovano i loro mezzi di sussistenza nel turismo, anche se tornano spesso alla coltivazione dell’olivo. Oltre alle varietà locali, vengono coltivate anche varietà italiane, tra cui il leccino e il pendolino.

Oggi l’olio extra-vergine di oliva di Dubašnica è disponibile anche nei negozi di alimentari e direttamente presso i produttori ed è il miglior souvenir dell’isola di Krk che potrete portare via con voi.
Il sapore particolare dell’olio dell’isola di Krk lo rende diverso da tutti gli altri e, una volta assaggiato, vorrete usarlo sempre nella vostra cucina. Grazie alle sue caratteristiche salutari può essere applicato sulla pelle in vari modi, e viene usato per curare le infiammazioni della pelle, per proteggersi dai raggi solari nocivi ed è immancabile nei programmi benessere degli alberghi locali.